venerdì 27 marzo 2020

POIESIS

 

UN VOLO COME UN BATTITO D’ALI

(Poema visivo di  Sandro Bongiani)

 

Nel silenzio  cupo della notte

odo  il canto insistente del cuculo che mi fa compagnia

e il suono stridente e affannato della poiana 

che volteggia fiera nell’aria.

 

Di giorno  i gabbiani del golfo si spingono anche in collina 

volano tra un’attesa  e un battito d’ali

sembra  che vogliano dirci qualcosa

 

Ritornano a valle per via  dei Principati

dove  il mare è sopra i palazzi del corso

a respirare l’odore del sale della nostra  costiera.

 

Canti e voli superbi allietano l’aria

raccolgono frammenti di cielo da consegnare  alla vita

racchiusa dentro una gabbia di stanza

in attesa di un prossimo respiro.     

 

Tra terra e cielo

l’esistenza dell’uomo è solo un volo sospeso

trasformazione e mutamento

destino  fugace  

alla ricerca della leggerezza  e della luce

 per una probabile salvezza.

© Sandro  Bongiani

25 Maggio  2020